InformativaQuesto sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

crescono le imprese, cresce la Calabria.

Fincalabra Spa, nella sua qualità di soggetto in house della Regione Calabria, rientra nell’elenco di enti e società, nei cui confronti, dal 1 luglio 2017, è obbligatorio fatturare con il meccanismo della scissione dei pagamenti.

 

Com’è noto, lo split payment è il meccanismo di applicazione dell’IVA in base al quale:

  • Il cedente venditore o prestatore del servizio emette fattura con l’annotazione “scissione pagamenti”;
  • Il cessionario acquirente versa al proprio fornitore l’importo della fattura relativa alla cessione o alla prestazione al netto dell’IVA e successivamente provvede a versare l’importo dell’IVA direttamente all’Erario;
  • Il cedente venditore/prestatore del servizio, pur esponendo l’IVA in fattura, non incassando la stessa, non deve farla concorrere alla relativa liquidazione dell’IVA del periodo.

 

L’ampliamento della normativa in oggetto, riguarda, in particolare, l’eliminazione dell’esonero originariamente previsto per i compensi fatturati da professionisti e quindi soggetti a ritenuta; pertanto a far data dall’1 luglio 2017 anche i professionisti dovranno emettere fatture con l’applicazione dello split payment.

 

Per tutto quanto sopra esposto e al fine di evitare disservizi e/o disguidi anche di natura contabile, tutti i fornitori di riferimento di Fincalabra SpA dovranno applicare, quanto previsto dalla richiamata disciplina in oggetto relativamente all’emissione dei documenti fiscali indirizzati alla società che, in caso di difformità dalla predetta normativa, non potranno essere regolarmente acquisiti agli atti.