InformativaQuesto sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

crescono le imprese, cresce la Calabria.

Dalla Regione Calabria due importanti strumenti a sostegno dello sviluppo del sistema produttivo calabrese con un impegno di oltre 28 milioni di euro. È stato pubblicato in preinformazione, infatti, il Regolamento Operativo per l’attuazione di due distinti Fondi rotativi, il Fondo regionale di ingegneria finanziaria (FRIF) e il Fondo per l’Occupazione e l’Inclusione (FOI),

che consentiranno all’amministrazione di migliorare le condizioni di contesto economico-finanziario e sostenere la competitività delle imprese. Le due linee di intervento previste dal Regolamento, che possono essere richieste congiuntamente, sono volte a favorire l’accesso al credito delle PMI, aventi sede operativa sul territorio regionale, e a rafforzare l’espansione di attività imprenditoriali giudicate potenzialmente redditizie attraverso investimenti produttivi e/o l’acquisizione di servizi per l’internazionalizzazione, nonché mediante l’incremento dei livelli occupazionali.

Il Regolamento Operativo dei Fondi rotativi è stato approvato dal Comitato degli Investimenti, appositamente nominato per la governance ed il controllo della regolare applicazione della strategia e della pianificazione degli investimenti e per il coordinamento delle attività di gestione del Fondo regionale di ingegneria finanziaria (FRIF), la cui dotazione finanziaria ammonta a 24 milioni di euro, e del Fondo per l’Occupazione e l’Inclusione, a cui sono stati assegnati circa 4,3 milioni di euro. Quale soggetto delegato per la gestione dei due Fondi, con compiti di esecuzione, è stato invece designato Fincalabra.

“L’istituzione dei due fondi rotativi, attraverso l’impegno di oltre 28 milioni di euro a valere sul POR Calabria – ha dichiarato il Presidente della Regione Calabria Mario Oliverio- rappresenta un ulteriore strumento che questa amministrazione regionale intende mettere a disposizione delle aziende calabresi affinché possano migliorare la propria produttività ed essere maggiormente competitive anche in uno scenario internazionale. Il nostro territorio è caratterizzato da un tessuto imprenditoriale vivace, capace di esprimere eccellenza ed innovazione, che necessita di essere sostenuto ed agevolato nel proprio percorso di rafforzamento ed espansione. Siamo in grado, attraverso l’approvazione del Regolamento Operativo, di dar attuazione a due significativi interventi che si traducono in sviluppo aziendale e nuova occupazione, due leve fondamentali per una Calabria che vuole crescere e dialogare con i mercati internazionali”.

Nello specifico il Fondo regionale di ingegneria finanziaria (FRIF) supporta le imprese nella realizzazione di programmi di investimento produttivo e/o nell’acquisizione di servizi per l’internazionalizzazione e la penetrazione di mercati esteri attraverso la concessione di finanziamenti a tasso agevolato e la concessione di contributi in conto impianti (contributi in conto capitale).

Il Fondo per l’Occupazione e l’Inclusione (FOI) attraverso la concessione di finanziamenti a tasso zero, sostiene le realtà produttive nella creazione di nuova occupazione, ed in particolar modo nell’incremento netto della base occupazionale mediante assunzione, subordinata ed a tempo indeterminato, di nuove unità di personale rientranti nella categoria di soggetti “svantaggiati” e/o “molto svantaggiati” e/o “disabili”. Il FOI è rivolto, esclusivamente, in favore delle imprese che risulteranno beneficiarie anche dell’intervento finanziario finalizzato alla realizzazione di un programma di investimento produttivo.

Gli aiuti a valere sui Fondi FRIF e FOI, secondo quanto previsto dal Regolamento, vengono concessi in regime “de minimis” ai sensi del Regolamento (UE) n. 1407/2013 e non sono cumulabili con altri aiuti pubblici concessi, a qualsiasi titolo, sulle medesime spese ammissibili.

Per ulteriori informazioni consultare il sito web dedicato alla pagina: 

http://www.fincalabra.it/index.php/attivita/verg/bando-frif-foi